Trail dei Deputati

14,95 km -> 800 mt D+
Misurazione ufficiale del percorso avvenuta sabato,  4 dicembre 2021

Democratic Trails – Trail dei Deputati – Trailaghi 2022 – TRACCIATO IN GIALLO!

Download file: Trail-dei-Deputati-2022.gpx

Descrizione del percorso

Partenza da Piazza Ombre, Chiaverano, alle ore 09.15 di domenica 10 aprile 2022. La prima parte del percorso segue fedelmente il tracciato del Purple Trail edizione 2021 ed il Trail dei Senatori 2022. Quindi si lascia l’area di partenza/arrivo e si procede per qualche centinaio di metri su Via Andrate, in lieve salita.  Al secondo semaforo, lasciare la strada principale e girare a sinistra in Via Vittorio Veneto. Dopo un breve tratto pianeggiante, imboccare l’erta salita in cemento.

Proseguire sempre su strada ampia, superando casali Bose e casali Ravera. Appena superato un tratto in asfalto fresco, all’altezza di un grande muro in pietre, svoltare a sinistra per procedere in piano, per una cinquantina di metri. Inoltrarsi sul sentiero che riprende a salire e, al bivio successivo, tenere la destra, per arrivare alla chiesetta degli Alpini (chiesa di San Grato). Oltrepassata quest’ultima, attraversare la SP212 puntando in diagonale in direzione sinistra, verso un tratto sterrato. Immettersi nello sterrato e proseguire sul sentiero marcato dai bollini ROSSI e GIALLI. Si raggiunge un breve tratto in asfalto, che scende all’Agriturismo “Il Borgo”, una volta raggiunto il quale, sempre proseguendo in discesa, si passa dietro a Casali Richeda, per l’evidente sentiero.

Procedere per facile mezzacosta, prevalentemente in salita, fino a giungere all’Acquedotto di Bienca, lasciandolo a valle e poi a sinistra. Porre attenzione al tubo di cemento che delimita il breve tratto di discesa alquanto sconnessa, quindi svoltare a destra e proseguire per facile strada in cemento verso i Casali Zuin. Scendere ancora su tratto ripido asfaltato e, all’altezza di una casa rosa, svoltare a destra, per immettersi nella “Variante di Valico“, che congiunge i Casali Zuin con il sentiero dell’Ivrea-Mombarone. Tenere la destra, in leggera salita, lungo il sentiero dell’Ivrea-Mombarone, fino ad un tratto dove inizia una lieve discesa. Procedere sulla strada principale, ignorando il cartello dell’Ivrea-Mombarone. Continuando su tratti in discesa, e poi attraversando un evidente pianoro, si giunge ad una specie di sella, dove incomincia la picchiata ripida che porta a Pra ‘d San Peru.

Arrivati a Pra d’San Peru, ignorare la strada principale e andare dritto per dritto, passando di fianco ad alcuni ruderi e cumuli di immondizia. Dopo pochi metri innestarsi, svoltando a destra, sul Sentiero Panorama che, con un anello di un paio di chilometri, con alcuni tratti panoramici su Biò, porta al dosso della SP 74, appena a monte del campo sportivo di Bienca. Attraversare la strada e risalire sul sentiero, che, dopo un passaggio tra due muretti stretti, con svolta a destra, si immette sul sentiero per “La Campagnetta“. Aggirare il B&B tenendolo sulla sinistra e proseguire in leggera discesa verso la SP 74, senza immettersi sopra, ma proseguendo proprio a fianco dell’asfalto. Dopo pochi metri si trova un palo segnavia che obbliga a risalire un tratto ripido, dopo una svolta a sinistra. Una volta giunti ad un sentiero a mezzacosta, dopo un paio di saliscendi, si trova il bivio per la “Cresta Nord del Montesino“. Prendere a sinistra su sentiero che, man mano che si avvicina al traliccio bianco di Terna si impenna sempre di più. Giunti pochi metri oltre il traliccio, il percorso vira a sinistra, sulla discesa del percorso classico delle gare di Trailaghi (discesa che verrà percorsa dopo il secondo passaggio in vetta al Montesino anche dal Trail dei Senatori).

Iniziata la discesa dal traliccio del Montesino,  procedere per passaggi obbligati: troverete un tratto facilitato da una corda fissa di fianco ad un roccione, spesso molto scivoloso. Proseguire lungo l’unico sentiero per tratti ripidi e sconnessi, alternando piccoli piani ad altri tratti in buona discesa. Il sentiero termina immettendosi, sulla destra, sul tratto “Campagnetta-Ponte della Gaietta”. In breve si giunge al Ponte della Gaietta, il quadrivio dove passano tutte le gare di corsa eporediesi.

Dal Ponte della Gaietta, proseguire dritti, ignoranto tutti gli altri sentieri principali, iniziando così la salita al Margut, la collina dalle tre sommità distinte. Giunti all’ultima, si troverà un’area commemorativa con ampio sguardo panoramico sui laghi morenici. Proseguire in discesa a destra: prestare attenzione perchè questo tratto di sentiero è davvero molto brutto per la presenza di radici. Continuare a scendere lungo terreno brullo e seguire i vecchi bollini presenti, gli ometti e prestando attenzione ai bastoni che abbiamo messo per delimitare il sentiero: questo è un tratto dove è facile perderlo! Procedendo senza errori, dopo un tratto di discesa tecnica, si giunge allo Stagno della Pujetta, che si aggira tenendolo alla propria destra, immettendosi in seguito sul percorso storico della “Curnis”, a sinistra, in salita. Superato un roccione il sentiero prosegue in piano: prestare attenzione alla palina segnavia che indica la svolta a destra per il Monte della Balarina (o Pietra Spaccata), alla base del quale occorre girare a sinistra per trovare la via per salirci in vetta. Attraversare il tratto caratteristico fino a trovare una corda fissa che agevola l’uscita dal Monte della Balarina.

Inizia ora un tratto un po’ brullo, con begli scorci panoramici sul Lago Sirio e Monte dell’Albagna. Ben presto, però la discesa diventa tecnica e, a parte una breve tregua in piano, continua a scendere in maniera sostenuta su terreno irregolare fino a giungere al piano della Torbiera di Chiaverano. Giunti al piano, tenere la sinistra e proseguire per sentiero spesso fangoso, fino a raggiungere il Sentiero Scalup.

Terminata la salita dello Scalup, tenere la destra, in direzione di Cascina Montresco. Al bivio della palina 19 (cambierà numerazione a breve), proseguire a destra, verso Cascina Montresco (il Trail dei Senatori andrà invece a sinistra). Si prosegue per l’ampio tratturo, fino a raggiungere un tratto asfaltato al “Pilone del Montresco”. Tenere la destra, su asfalto, in discesa. Allo “Stop” immettersi sulla SP 74 a sinistra, in lieve salita, in direzione Bienca, per 150 metri circa. A destra si trova una rampa chiusa da un cancello che si aggira facilmente alla sua sinistra. Proseguire ancora per qualche metro e, prima di un cancello di un’abitazione privata, svoltare a sinistra su un tratto molto ripido solo per un paio di metri. Seguire il passaggio obbligato per l’ampio sentiero (bollini gialli presenti) fino a raggiungere Casali Peretti. Attraversare la frazione e proseguire per sterrato, fino a raggiungere un tratto asfaltato, che si imboccherà a destra. Dopo qualche centinaio di metri, in discesa da un dosso, tenere la destra per riprendere il sentiero che era già stato percorso all’andata, transitando per la chiesa di San Grato (degli Alpini).

Il ritorno al traguardo qui avviene sullo stesso percorso dell’andata ed è nuovamente in comune con il Trail dei Senatori. Anche per questo trail, a Case Bose, abbandonare il tratturo principale per svoltare a destra, per sentiero, per giungere in zona arrivo in Piazza Ombre lungo lo stesso percorso del Purple Trail 2021. A breve verrà completata la bollinatura del percorso nel “tratto urbano”.